Quello della classificazione acustica è un sistema di valutazione della qualità degli edifici sotto il profilo della protezione dal rumore. L’esigenza di stabilire dei valori misurabili nasce sia dal già presente certificato energetico (con relativi classi e prestazioni) che dalla classe energetica degli elettrodomestici. Sulla scia di questi si è costruita una classificazione  univoca e ben comprensibile dagli acquirenti. Allo stesso tempo però si è strutturata in modo tale che stimoli architetti e progettisti a tener conto dell’aspetto del rumore migliorando progetti e idee costruttive in modo tale che questo parametro diventi sempre più importante. Con la norma UNI 11367 del 2010 vengono definite le caratteristiche acustiche degli edifici con destinazione residenziale o comunque diversa da quella industriale, artigianale o agricola.

Questa norma si basa su tre fattori fondamentali:

  • misurare i risultati al termine dell’opera
  • classificare gli edifici
  • fornire una valutazione univoca

In particolare per il secondo punto (classificare degli edifici) ci si basa sui calcoli effettuati su pareti, facciate, solai, impianti. Grazie a queste misurazioni si arriva a una suddivisione degli edifici in 4 classi:

  • I ottima
  • II Buona
  • III di Base
  • IV Modesta

La classe I è la migliore, cioè la più silenziosa, e di classe in classe aumenta la soglia di rumore fino ad arrivare alla IV che è la più rumorosa. Queste classi vengono attribuite a seguito di una valutazione che tiene conto dei livelli sonori delle singole unità abitative (se siamo in un condominio, viene calcolata di ogni singolo appartamento e non come palazzo).

Al cliente finale verrà fornita sia la valutazione complessiva dell’edificio che le valutazioni di ogni singolo requisito (come dicevamo si prendono in considerazione pareti, facciate, solai, impianti separatamente al fine poi di fornire un dato oggettivo e univoco).

La norma UNI 11367 viene poi integrata con la 11444 che regolarizza invece i sistemi edilizi non seriali cioè con unità immobiliari che hanno elementi tecnici variabili da un edificio all’altro.

 

Photo Credit