Potrebbe sembrare una provocazione: risparmiare energia nello spazio urbano, quindi nelle strade, nei parchi pubblici, parcheggi e nelle piazze delle nostre città, e invece è possibile. Come? Scegliendo, ad esempio, lampade ad alto risparmio energetico per i lampioni, o ancora sfruttando sistemi fotovoltaici per la produzione di energia elettrica necessaria per alimentare determinati dispositivi.

Ad esempio agire sull’illuminazione pubblica sostituendo le vecchie lampadine a risparmio energetico con moderne lampade a led porta non pochi vantaggi:

  • resa luminosa molto alta con luce istantanea (non si devono scaldare ma funzionano subito a pieno regime);
  • ampio spettro luminoso con un angolo di luce fino a 270°;
  • assoluta mancanza di tossine;
  • miglioramento della visuale e per più tempo (durano più delle lampade a risparmio);
  • riduzione dei costi di manutenzione.

Sono molte le città italiane che hanno cominciato a inserire l’illuminazione a led per rendere le loro strade più sicure garantendo comunque un risparmio energetico che può arrivare fino all’80%! Inoltre questi dispositivi hanno la possibilità di essere regolati a discrezione del manutentore, garantendo illuminazione più elevata nelle zone in cui serve e viceversa.

Assolutamente “green” anche l’idea di alcune grandi città italiane di creare nel centro storico punti per la ricarica delle auto elettriche, con altrettante zone dove è possibile noleggiare le auto in questione. Un piccolo passo verso il futuro delle nostre città che affascina molto i turisti stranieri, primi fruitori di questi servizi.

Per migliorare la sicurezza delle nostre città, sono molte le amministrazioni che hanno installato telecamere e videosorveglianza alimentate con pannelli fotovoltaici (capaci di funzionare anche di notte grazie all’energia accumulata durante i giorni di sole), o ancora torrette touch dove trovare tutte le informazioni turistiche che interessano i visitatori, ma anche rete wifi libere per interi quartieri.

Insomma il futuro delle nostre città è sempre più green… coi che ne pensate?

 

Photo Credit