Sembra strano a pensarci, ma vi siete mai chiesti che fine fanno i sanitari dismessi delle abitazione? Lo so, spesso li incontriamo per le strade di campagna abbandonati come un fazzoletto di carta con la differenza che non sono biodegradabili e rischiano di rimanere a bordo strada per molto molto tempo inquinando irrimediabilmente la nostra bella Italia. Ma oggi ci sono delle novità: da vecchi wc, così come da altri sanitari, è possibile ottenere cemento ecologico. In realtà questa soluzione è ancora in fase di sperimentazione, ma sta portando non poche soddisfazioni ai ricercatori spagnoli dell’Università di Valencia che sono riusciti nell’intento di creare un cemento sostenibile partendo dalla ceramica di scarto dei sanitari.
La rivoluzione è tutta nella mancanza completa di cemento, questo rende il materiale molto più sostenibile, a parità di resistenza. Viene realizzato infatti solo con ceramica polverizzata e un attivatore chimico, miscelando il tutto con l’ausilio dell’acqua.

Questo non è il primo tentativo eseguito dai ricercatori: gli stessi hanno già messo in commercio un cemento ecologico fatto riciclando vecchi mattoni rossi. Questo si prepara in modo molto rapido: si tritano i mattoni fino a polverizzarli e poi si mescolano con una soluzione attivante. Va impastato più e più volte fino a che non si raggiunge la granulometria voluta e si ottiene un prodotto pronto per essere utilizzato.

Ma adesso gli occhi sono puntati sulle ceramiche e sul cemento sostenibile ottenuto da vecchi WC. Vi terremo informati sugli eventuali sviluppi.

 

Photo Credit